Italiano English
HOME PAGE L'AZIENDA I VIGNETI I VINI MEDIEVALIA CONTATTI
     

CULTURA MEDIEVALE

Il piccolo Tempio dell'ANASTASIS
Resurrezione – Del Mondragon
Dal frontone del Tempio

"Non nobis, Domine, non nobis sed nomini Tuo da gloriam"
(Salmo 115)


In un contesto ambientale particolarmente aulico e solenne, nel cuore del Mondragon, è stato edificato, con perfetto orientamento astronomico che prevede l'altare verso Est "luce dell'Aurora", un piccolo Tempio dedicato alla Resurrezione di nostro Signore -ANASTASIS- e ai SS.Michele e Giorgio.
Nella realizzazione, Danilo Riponti ha chiesto al progettista Arch.Eugenio Faldon di utilizzare come unità di misura lineare il cubito sacro e di rispettare degli equilibri numerologici altamente simbolici.
Il tema dominante è quello della ottagonalità, simbolo della Resurrezione del Signore e sublimato nella Cappella dell' ANASTASIS del SANTO SEPOLCRO di Gerusalemme.

I lucernari, come pure il basamento della magnifica vasca battesimale romanica in trachite euganea, risalente alla seconda metà del XII secolo, pervenuta iure successionis alla famiglia Riponti, ben descritta da Mons. Antonio Moret nei suoi studi, richiamano la simbologia ottagonale, di centrale rilievo per la nostra Fede, in quanto espressiva della figura del Cristo, che media, attraverso la Resurrezione, lo Spirito (il cerchio) con la materia (il quadrato).

Il pavimento a scacchiera e il soffitto affrescato a volta stellata, con precisa posizione astronomica, riprendono temi cari alla simbologia medioevale e cavalleresca.
Il 19 febbraio dell'A.D. 2005 il Postulatore Apostolico Padre Ernesto Piacentini dell'Ordine Francescano Minore Conventuale ha solennemente benedetto il Tempio.

Il Cristo del Mondragon
Il Cristo del Mondragon nasce dalla Fede e dalla Volontà di Danilo Riponti e dalla profonda ispirazione artistico-religiosa dello scultore Walter Trevisi.
Il primo ne ha immaginato la collocazione nel cuore del Mondragon, la materia della Croce, in antico legno di ulivo plurisecolare, le dimensioni pari a tre cubiti sacri in altezza e due in larghezza, l'ottagonale simbolo di Anastasis - Resurrezione sovrapposto da Croce Cosmica di Gerusalemme.
Walter Trevisi è l'artista del legno che ha eseguito l'opera, intagliando da un unico pezzo ligneo di tiglio, il meraviglioso Cristo, che posto di fronte al battistero romanico veglia su tutta l'Umanità dalle Colline del Mondragon. La Croce che regge il Cristo si ispira al pari dell'intero edificio al tema dell'ottagonalità gerosolimitana.

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

     
     
     
     
Clicca sulle foto per vedere lo zoom
     
© La Commanderia dell'Anastasis - P.IVA 03726220266 Via Mondragon, 13 - Tarzo - Loc. Arfanta 31020 (TV) Privacy | Credits